21 Settembre 2020
Area articoli

Ai Catechisti con affetto

24-09-2019 11:20 - VITA PARROCCHIALE
Carissimi Catechisti.

Iniziamo l’Anno pastorale 2019-2020, il cui primo impegno è proprio il Servizio catechistico, ossia la Scuola di Vangelo, dove s’insegna a far conoscere Gesù ai nostri bambini e bambine e ai nostri ragazzi e ragazze. Non c’è compito pastorale in Parrocchia più onorifico e delicato di questo. Dio perciò ve ne renderà merito se sarete fedeli, credibili e bravi in questo compito che, a nome della Chiesa, come pastora di questa bella e stimolante Parrocchia vi affido. Perciò, Domenica, 29 settembre, alla Messa solenne delle 10.30 darò ad ognuno di voi il Mandato per insegnare catechismo ai nostri piccoli e piccole.

Dico una parola sul senso del Mandato. La parola “Mandato” è una parola missionaria: il pastore vi chiama e vi invia (vi manda...) a realizzare, questa volta, il compito primale, di cui la Comunità parrocchiale ha bisogno: il Servizio catechistico. Nella Chiesa, a tutti i livelli, si è invitati e mandati; non esiste un altro metodo da poter seguire.
I servizi pastorali (alche i servizi della Parola, fra i quali c’è la Catechesi) sono resi su mandati o consegne, dopo che si è data la disponibilità generosa e manifestato il desiderio di formarsi al compito affidato da parte degli invitati. Nella Chiesa non è previsto il self service, ma c’è l’affidamento fiduciale di servizi pastorali che vanno resi con amore onorando la fiducia che la Chiesa dà ai suoi figli e figlie, quando indica lo “spazio” (l’ambito del servizio richiesto) e il “tempo” (la durata dello stesso servizio) che servono all’esercizio del Battesimo e della Confermazione.
La grande parola – servizio – ci ricorda che che chi serve nella Chiesa non conquista nessun titolo di possesso su di essa. Raccomando, per l’opera catechistica, questa regola d’oro: bisogna portare i bambini e le bambine a Gesù e non legarle alla propria persona. Questa regola del distacco ce la insegna Maria con le sua parole-testamento: «Fate quello che egli [Gesù] vi dirà» (Giovanni 2,5).

Carissimi! Disponetevi, pertanto, a svolgere questo compito bello e importante con gioia, buona volontà, tenacia, impegno alto e grande fiducia nello Spirito di Dio che consiglia come insegnare Gesù, Lui che di Gesù è il conoscitore perfetto e insuperabile.

Abbiate grande fiducia anche in Maria, la limpida a Madre di Gesù e nostra: lei sa come è Gesù e conosce i nostri limiti nell’imperare a conoscere il suo Figlio e nostro Fratello necessario. È infatti la più perfetta discepola di Gesù e, poiché lei è anche la Sposa dello Spirito, è anche la Maestra che saprà insegnarci come far conoscere Gesù ai nostri piccoli e alle nostre piccole.

Mentre vi invito, vi ringrazio e vi saluto, vi ricordo quanto tenga alla formazione e, perciò, disponetevi a incontri di preparazione ai quali sarete invitati.

Vi benedico e un bacio fraterno e paterno a tutti.


Fonte: Michele Giulio Masciarelli

Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa Privacy
Testo dell´informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa Privacy  obbligatorio